L’inverno è alle porte e con se porta anche le malattie influenzali. Prevenire le malattie influenzali è importante e sopratutto bisogna rafforzare il sistema immunitario. Questi accorgimenti, non solo ci difenderanno maggiormente dalla possibilità di essere contagiati, ma irrobustiranno il nostro sistema immunitario, garantendoci una salute migliore in tutti i campi.

Come fare?

Riuscire a d evitare di essere vittime dei tanto temuti malanni invernali, tra cui anche l’ influenza, richiede innanzitutto un sistema immunitario efficace. Per sostenerlo, bisogna agire sull’ alimentazione e anche ricorrendo ai “giusti rimedi”.Le cause che possono influenzare le nostre difese sono molteplici e spesso sono strettamente correlate tra loro.

Peperoni, agrumi, kiwi, cavolfiori, ananas e broccoli ricchi di Vitamina C
Mandorle, nocciole, olio di oliva extra vergine ricchi di Vitamina E
Frutta o verdura giallo-arancio come carote, zucca, patate, pomodori, spinaci, barbabietole rosse, broccoli, cime di rapa ricche di Vitamina A o Beta-carotene
Altri alimenti preziosi sono i frutti di bosco, i fichi, le castagne, l’aglio, la salvia, il sedano, e tra i cereali, miglio e germe di grano. Anche lo yogurt fresco ,(meglio se senza additivi e zuccheri raffinati aggiunti) contribuisce al corretto funzionamento dell’ intestino.
Infine andrebbe incrementata l’assunzione degli acidi grassi della serie Omega, che oltre ad avere un effetto benefico sulla salute cardiovascolare, sulle funzioni cerebrali e su quelle visive, sembrano favorire un miglior funzionamento del sistema immunitario.

Intestino e sistema immunitario:

La salute dell’organismo dipende anche dal “ sistema immunitario intestinale ”, l’ 80% circa delle cellule adibite alla difesa immunitaria, si trova proprio nell’ intestino. Un intestino sano e rafforzato ci garantisce una buona salute e una resistenza maggiore alle malattie invernali.
Consigli alimentari per salvaguardare la funzionalità difensiva dell’ intestino:
Evitare cibi raffinati perché poveri di antiossidanti e vitamine. Prediligere un ‘alimentazione vegetariana proprio perché ricca di oligoelementi e minerali antiossidanti, enzimi, fibre alimentari.
Evitare alimenti tossici come caffè alcol poiché indeboliscono il fegato, organo che lavora in sinergia con l’ apparato digerente e un suo eventuale sovraccarico funzionale.

Evitare diete poco varie, con poche fibre e molti cibi raffinati;
Limitare l’ utilizzo di cibi ricchi di conservanti e additivi
NON SOTTOVALUTARE LA PRESENZA DI INTOLLERANZE
Ricordarsi che l’ eccesso di carne e proteine animali, provocano putrefazione intestinale
Evitare pasti troppo rapidi e scarsa masticazione
Evitare ritmi di vita irregolari e frenetici, con alterazioni della frequenza e della consistenza dei pasti
Non condurre una vita troppo sedentaria
Non abusare di farmaci (analgesici, sonniferi, antidepressivi, lassativi, antibiotici)
Assumere per 10 giorni al mese per i mesi invernali una buona marca di fermenti lattici

images

Comments

comments